bando_Premio_Vittoria_Aganoor_ 2016

Premio letterario nazionale Vittoria Aganoor Pompilj: dopo la lettera arriva il premio al miglior sms
Rivolta agli studenti delle scuole superiori la terza sezione del premio. Il tema della seconda sezione per l’edizione 2012. la “Provvisorietà tema della seconda sezione

Magione 27 febbraio 2012 – Novità per la XIII edizione del premio vittoria Aganoor Pompilj promosso dall’Amministrazione comunale di Magione. Grazie ad una collaborazione con le Biblioteche di Perugia il premio si arricchisce di una terza sezione “Pensiero libero” che va incontro ai nuovi mezzi di comunicare tra i giovani premiando il miglior sms, o testo breve, della lunghezza massima di 500 caratteri.
Per quello che riguarda la seconda sezione, dedicata a componimenti in forma di lettera, il tema dell’edizione 2012 è la “Provvisorietà” ispirato alla frase : nell’avvenire non vedo alcuna promessa per me; dunque vivo dell’ora presente… ripresa da: Vittoria Aganoor, Lettere d’amicizia a Marina Sprea Baroni Semitecolo (1881-1909), a cura di Ornella Pittarello.
Per la prima sezione, riservata ad opere in lingua italiana nelle quali vengono pubblicati carteggi e/o corrispondenze epistolari di figure rappresentative, in ambito culturale, della società italiana, le case editrici che intendono porre all’attenzione della giuria una loro pubblicazioni dovranno farlo entro il 30 giugno 2012.. I partecipanti alla prima ed alla seconda sezione dovranno inviare, entro il 29 luglio 2012, il componimento al Comitato Vittoria Aganoor, presso la Biblioteca Comunale Vittoria Aganoor 06063 Magione (PG), e per email a ufficio.stampa@comune.magione.pg.it. I dati personali vanno inseriti in busta chiusa e non inseriti nell’email
Il Premio rende omaggio alla poetessa veneta Vittoria Aganoor, trasferitasi in Umbria dopo il matrimonio, avvenuto nel 1901, con il deputato perugino Giudo Pompilj, con particolare riferimento alle tante corrispondenza da lei avute con familiari, amici e personaggi eminenti del mondo culturale del tempo. Unico premio in Italia dedicato esclusivamente a corrispondenze, carteggi ed epistole il premio nasce con la dalla volontà di recuperare e salvare un tipo di scrittura che, con gli attuali strumenti di comunicazione, rischia di scomparire; dall’altra, di valorizzare il lavoro fatto da studiosi che si occupano di carteggi ed epistolari, strumenti fondamentali per la ricostruzione e la conoscenza di avvenimenti storici ed artistici raccontati, quasi sempre, da chi li ha direttamente vissuti. Con la nuova sezione il Premio intende confrontarsi con i nuovi linguaggi e, in particolare, con le nuove modalità di scambio di notizie, informazioni e pensieri.
La cerimonia di premiazione avrà luogo il 9 settembre presso la Villa Aganoor Pompilj di Monte del Lago (Magione)
Tutti gli aggiornamenti sul premio possono essere seguiti sulla pagina facebook dedicata al premio

CERIMONIA DI PREMIAZIONE
PRIMA SEZIONE
Il carteggio Umberto Saba, Vittorio Sereni “Il cerchio imperfetto” lettere 1946-1954, vince la XIII edizione del premio Vittoria Aganoor Pompilj

MAGIONE 29 agosto 2012 – Il carteggio Umberto Saba, Vittorio Sereni Il cerchio imperfetto Lettere 1946-1954, a cura di Cecilia Gibellini (nella foto con il sindaco Massimo Alunni Proiettie la presidente della giuria Clara Sereni), Archinto edizioni, vince la XIII edizione della prima sezione del premio Vittoria Aganoor Pompilj riservata ad opere in lingua italiana nelle quali vengano pubblicati carteggi e/o corrispondenze epistolari di figure eminenti in ambito artistico, culturale, letterario o scientifico della società italiana.

LA GIURIA
La giuria, composta da: Clara Sereni (scrittrice) presidente; Adriana Chemello (Università di Padova); Claudia Minciotti (storica);Isabella Nardi (Università di Perugia); Mino Lorusso (giornalista); Maurizio Tarantino (Biblioteche Comune Perugia) Mario Squadroni (Soprintendente archivistico Umbria) ha selezionato quest’anno tredici carteggi.

LE MOTIVAZIONI

È una lezione sull’uso della parola. Una lettura ottima per comprendere l’opera di Umberto Saba attraverso il confronto, spesso ruvido, col discepolo Vittorio Sereni. Si tratta di un viaggio nel mondo della poesia, ma anche della vita quotidiana, fatta di idee, di riflessioni, paure e tormenti. Un libro “poetico”, che va oltre la poesia. Nelle lettere entrano affetti familiari, considerazioni sociali o politiche, ma il forte tema condiviso è, naturalmente, quello del fare poetico, che oppone il “congelamento” di Sereni e la sua lentezza creativa alla “calda vitalità” del prolifico Saba che, a sua volta, inserisce nella corrispondenza, quasi corollario al tema generale della poesia, il Leitmotiv dell”onestà” poetica, alla quale richiama più volte il discepolo Sereni, cui non risparmia correzioni e critiche, ma anche consigli ed elogi,con una generosità che la Gibellini ben definisce, con una sorta di oxymoron, “severa”. A sua volta il giovane Sereni mantiene nei confronti del vecchio Saba, stanco e malato una “pietà tenace”, cercando di mantenere vivo fino in fondo il dialogo e la speranza. Ben fatta e preziosa la Nota al testo e importanti le note che restituiscono con abbondanza al lettore quelle informazioni necessarie alla contestualizzazione delle lettere che la snella Introduzione saggiamente aveva lasciate appena accennate

I CARTEGGI SELEZIONATI
I carteggi selezionati per il 2012 sono stati: 1925-1957 – Luigi Sturzo, Gaetano Salvemini a cura e con introduzione di Giovanni Grasso, Sovera Mannelli Rubbettino, 2010; Lettere della giovinezza: una scelta delle lettere dal carcere 1935-1943 Vittorio Foa, a cura di Federica Montevecchi, Torino, Einaudi, 2010; Un ramo già fiorito: lettere a Remo Fasani, Cristina Campo; a cura di Maria Pertile, Venezia, Marsilio, 2010; Amore lontano: lettere al gigante biondo (1891-1909) Grazia Deledda a cura di Anna Folli, Milano, Feltrinelli, 2010; G. Bassani-Caetani,”Sarà un bellissimo numero”. Carteggio 1948-1959, a cura di M. Tortora, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2011; Ottone Rosai Ardengo Soffici Carteggio (1914 – 1951), A cura di Elena Ponteggia Abscondita; Alberto Moravia Lettere ad Amelia Rosselli a cura di Simone Casini, Bompiani; Il carteggio Gino Severini Jacques Maritain (1923 – 1966) Olschki editore, Umberto Ballintani Alessandro Parrochi Al vento della vita carteggio 1947-1992 Leo S.Olschki Editore; Marina Cvetaeva Rainer Maria Rilke a cura di Pina del Luca e Amelia Valtolina Lettere SE

 

SECONDA SEZIONE

 

Mauro Barbetti vincitore seconda sezione
Mauro Barbetti vincitore seconda sezione

2° classificato b P1040779

Leave a Reply

Your email address will not be published.